Bestiario Yoga di giugno – Locuste Grilli & Scorpioni

Yoga grilliEstate, tempo di gite all’aria aperta, di picnic nei prati e di…insetti! Di conseguenza il Bestiario Yoga del Centro Ray si adegua alla stagione con una pratica che vede come protagonisti Locuste Grilli e Scorpioni!

Non fatevi spaventare però, perché la pratica yoga di giugno si adegua soprattutto al clima estivo, con una serie di asana (in partticolar modo quelli che si svolgono in piedi) pensati per non mettere eccessivamente alla prova il nostro fisico, che ancora si sta adattando alla stagione.

Di seguito i miti e le leggende legati ai tre croccanti animaletti del mese e i benefici dei relativi asana.

Grillo
Fin dai tempi antichi il grillo è stato considerato apportatore di felicità e simbolo di buona fortuna. Nel linguaggio popolare è detto anche “cavallo delle fate”, e si credeva che fosse una parte dell’anima dei defunti rimasta presso il focolare a protezione della casa e dei suoi abitanti. Il  più famoso è quello delle Avventure di Pinocchio di C. Collodi, il Grillo parlante, diventato simbolo di chi predica bene, ma suscita ira in chi riceve i rimproveri, tanto da venire punito.

Posizione del grillo
Effetti: elasticizza la colonna vertebrale, tonifica tutta la muscolatura, massaggia gli organi addominali, stimola il diaframma con la respirazione, raddrizza le spalle.

Locusta
Nel simbolismo arcaico e medievale la locusta migratoria e la cavalletta hanno simboleggiato la devastazione e la morte come testimonia più volte la bibbia. Più tardi questi insetti simboleggiarono i seminatori di discordia, l’indisciplina, l’invidia e la superbia. Un insettino simpatico senza dubbio!

Salabhasana – Posizione della locusta
Effetti : tonifica i visceri dell’addome stimolando le funzioni digestive, favorisce la circolazione sanguigna nella regione lombare, tonifica la muscolatura della schiena.

Scorpione
Altro animaletto simpatico che però, attenzione, non è un insetto! Gli scoprioni appartengono infatti alla classe degli aracnidi e sono di conseguenza cugini dei ragni. In India lo scorpione simboleggia il veleno ancora più del serpente. Un epiteto di Siva è Nilakantha “dalla gola blu”, perchè, per proteggere il creato, bevve il terribile veleno Kalakata emerso durante il frullamento dell’oceano di latte. Nel Bestiario lo scorpione è considerato diabolico, campione di ipocrisia, falsità e tradimento, il bacio di Giuda l’Iscariota è paragonato al morso di uno scorpione.

Vrsikhasana – Posizione dello scorpione
Effetti: la versione seduta migliora la flessibilità articolare delle anche, stimola e tonifica la muscolatura addominale, rinforza i muscoli della schiena, migliora la circolazione nel bacino e negli arti inferiori. La versione supina tonifica la fascia addominale e migliora la circolazione negli arti inferiori.

Bookmark the permalink.

Comments are closed.