Un Sabato al Centro…natalizio!

pecorella-natale-2016Cari Soci, c’è una data importante da segnare sul calendario, perché sabato 3 dicembre al Centro Ray ne succederanno di tutti i colori!

A partire dalle 16.00 il Centro Ray sarà aperto a tutti i Soci e ai loro familiari e amici in occasione dell’apertura del tradizionale mercatino di Natale, che come ogni anno offre un’ampissima varietà di prodotti artigianali – tipici e non – souvenir, tricche e pure ballacche!
A seguire, nel tardo pomeriggio si svolgerà l’appuntamento mensile con il Sabato al Centro che a dicembre avrà come titolo Yoga Planetario – Sequenze Yoga dedicate ai pianeti.

Attenzione però! In via del tutto eccezionale, questa volta e solo per questa volta, la partecipazione al Sabato al Centro avrà un costo di 10€ inclusivi di dispensa illustrativa delle sequenze. Il motivo di questa eccezione è presto detto: l’intero ricavato, così come quello del mercatino,andrà a favore dei bambini che il Centro Ray supporta da più di dieci anni tramite l’Associazione Idea Onlus.

Per partecipare all’incontro sarà necessario iscriversi tramite il modulo che troverete appeso alla bacheca del Centro e ci saranno due fasce orarie. La prima pratica si svolgerà dalle 17.30 alle 18.30, mentre il “secondo turno” si terrà dalle 18.45 alle 19.45.
Ma non è finita qui!

Festa di Natalebabbo-natale-yoga-2016

Quest’anno il Natale al Centro Ray arriverà con largo anticipo: al termine delle pratiche Yoga, avranno inizio i festeggiamenti. A partire dalle 20.00 circa ci dedicheremo alle libagioni, gustando e condividendo i manicaretti preparati dai nostro Soci, dopodiché si darà inizio alle danze…o meglio, ai giochi danzanti: in palio ricchi premi e pure i famigerati cotillons.

Dovrebbe essere tutto…e scusate se è poco! Vi aspettiamo sabato 3 dicembre: mi raccomando, segnatelo sul calendario!

Bestiario Yoga di dicembre – La lepre e la tartaruga

lepre-e-tartaruga-yogaIl 2016 del Centro Ray si concluderà con un programma Yoga dedicato a due simpatici esserini che, come nel caso di Aquile & Serpenti, nella tradizione occidentale sono perennemente in lotta fra di loro o per meglio dire, in gara!

Ci stiamo riferendo alla Lepre e alla Tartaruga, la prima simbolo di velocità e presunzione, la seconda di saggezza e flemma, così perlomeno vengono dipinte nella famosa fiaba di Esopo. Nella tradizione indiana invece, le cose sono assai diverse. Continua a leggere

Bestiario Yoga di novembre: aquile e serpenti

aquila-serpente-yogaIl Bestiario Yoga su cui si basa la nuova pratica annuale del Centro Ray prosegue con il mese di novembre, durante il quale ci faremo guidare da due animali che storicamente sono da sempre avversari, ovvero l’aquila e il serpente: l’una, simbolo di luce, si libra alta nel cielo mentre l’altro, simbolo di tenebra, striscia sul terreno.
Nel loro essere contrapposti aquile e serpenti, sono però inscindibili e rappresentano l’unità cosmica e la totalità, per questa ragione il dio Visnu nella mitologia indiana è associato sia all’aquila Garuda che al serpente Ananta, di cui conosceremo storie e leggende.
Di seguito due degli asana che faranno da cardine alla pratica Yoga mensile di novembre:

Sarpasana, Bhujangasana – Posizione del serpente e del cobra
Effetti: aumentano l’elasticità della colonna vertebrale, migliorano la funzionalità dell’apparato digerente e dell’intestino. Dal punto di vista emotivo aumentano la sicurezza e la fiducia in se stessi.

Garudasana – Posizione dell’aquila
Effetti: riequilibra la postura, migliora l’elasticità delle spalle. Migliora l’equilibrio fisico e mentale. “La posizione di Garuda rende intraprendenti e vivaci” (H. Sarma)